FONDAZIONE FEDERICO
MIGHETTO

FFM - Fondazione Federico Mighetto

Federico Mighetto era un giovane uomo aperto, libero e gentile, con una cultura di disponibilità e amicizia verso il prossimo. Ci ha prematuramente lasciati il 2 marzo 2017, a soli 34 anni, travolto da una valanga durante una discesa in Val Veny, alle pendici del Monte Bianco.

Nella sua breve ma intensa vita, Federico aveva vissuto e soggiornato per molto tempo in paesi stranieri, spinto dal desiderio di conoscere, imparare, stringere amicizie e confrontarsi con culture diverse. Già dal periodo scolastico iniziò la scoperta del mondo con stage estivi in Inghilterra e nel quarto anno di liceo trascorse un anno a Philadelphia, grazie ad una borsa di studio AFS/Intercultura.

Nel percorso universitario tra Politecnico di Torino e Milano, usufruì del progetto Erasmus per frequentare per un anno il Royal Institute of Technology (KTH) a Stoccolma e infine, congiuntamente ai Politecnici italiani, si laureò in Industrial Design presso l’Università Tongji di Shanghai.

Pur vincolato dai doveri di lavoro e dagli impegni sportivi, riusciva ad organizzare frequenti viaggi in lontani paesi e brevi visite alle capitali europee, portando con sé la sua macchina fotografica che gli permetteva di fissare gli istanti più significativi del suo viaggio e condividerli con gli amici nel mondo via internet. A questa consuetudine si era ispirato per formulare una regola per i suoi reportage: “Tre scatti al giorno”.

La Fondazione Federico Mighetto nasce per volontà dei genitori Franca e Franco allo scopo di mantenerne vivo il ricordo e vuole premiare giovani meritevoli, consentendo loro di condividere il suo sogno, diventando testimoni del mondo e continuando così il viaggio di Federico.
Menu